TIRO A SEGNO NAZIONALE SEZIONE DI MANTOVA

 

REGOLAMENTO SINTETICO

 

Art.1.           E’ vietato circolare con armi cariche all’interno del poligono  Il tiratore deve trasportare l’arma di sua proprietà scarica ed in apposita custodia fino al raggiungimento del box di tiro.

 

Art.2.           L’effettuazione dei tiri è subordinata alla compilazione della scheda di allenamento ed alla firma del registro presenza

 

Art.3.           Ultimato il tiro, il tiratore deve accertare che l’arma sia scarica e deve subito riporla nell’astuccio o custodia.

 

Art.4.           4 Le armi devono essere sempre maneggiate con estrema cautela e devono essere sempre rivolte verso la linea dei bersagli. E’ vietato toccare le armi degli altri tiratori senza la loro autorizzazione. Ciò può essere fatto solo da un direttore di tiro, quando ritenga che un’arma si trovi in posizione tale da creare pericolosità.

 

Art.5.           Il tiratore deve sottostare con la massima educazione alle disposizioni del Direttore di Tiro. Il consiglio direttivo si riserva la possibilità di intraprendere provvedimenti disciplinari verso i trasgressori.

 

Art.6.           Il direttore di tiro presiede all’organizzazione ed all’esecuzione del tiro, facendo rispettare le norme di sicurezza, accertandosi del funzionamento e dell’uso appropriato degli impianti, esigendo la più scrupolosa osservanza delle cautele nel maneggio delle armi e intervenendo nel caso lo ritenga opportuno.

 

Art.7.           Durante il cambio bersagli o comunque durante qualsiasi operazione che avvenga sulla linea dei bersagli è assolutamente vietato maneggiare: armi, caricatori e cartucce. Le armi vanno lasciate scariche sul banco e con otturatore o tamburo aperti.

 

Art.8.           Le munizioni devono essere tutte acquistate presso la Sezione salvo i casi in cui si debbano scalare dalla denuncia armi, in ogni caso devono rispettare i valori di potenza cinetica di agibilità dello stand in cui si spara.

 

Art.9.           Le munizioni possono essere cedute solo ai soci e debbono essere tutte consumate durante l’esercitazione. I tiratori che svolgono attività agonistica per la sezione, potranno asportare un quantitativo massimo di 200 cartucce, qualora siano in possesso di legale autorizzazione all’acquisto e al trasporto di munizioni e del cartellino comprovante l’iscrizione ad una gara esterna alla sezione

 

Art.10.       Nei giorni dedicati allo svolgimento di gare indette dalla sezione sarà sospesa ogni altra attività di tiro, sia per allenamento sia per lezioni regolamentari, salvo specifiche deroghe del consiglio.

 

Art.11.       Il consiglio direttivo, qualora si rendesse necessario, può stabilire un’apertura straordinaria per consentire gli allenamenti ai componenti delle squadre agonistiche.

 

Art.12.       Gli spettatori non possono accedere agli stalli di tiro; essi non possono oltrepassare la transenna che divide lo spazio degli stalli da quello loro riservato.